Anno 5- n.3| dicembre 2016

Si vieta la riproduzione/pubblicazione di qualsiasi articolo di questo giornale senza una specifica autorizzazione.

In questo numero:

——————————————————————————————————————————————————–

A proposito di 

IL CHRISTIAN GOSPEL MISSION DI JUNG MYUNG SEOK

di Cristina Caparesi

in aggiornamento

—————————————————————————————————————————————————–

Buone prassi e territorio:

——————————————————————————————————————————————————

Facciamo il punto

NON DEVI ESSERE UNO STUPIDO PER ESSERE INGANNATO: UN’INTERVISTA CON ROBERT CIALDINI. AGGIORNAMENTO

Di Cathrine Moestue

Il seguente articolo dal titolo originale You Do Not Have to Be a Fool to Be Fooled: An Interview With Robert Cialdini, Updated, è stato pubblicato su ICSA TODAY,  vol. 7| n° 3| 2016. L’originale si trova qui: http://www.icsahome.com/articles/you-do-not-have-to-be-a-fool-to-be-fooled-doc.  Gli autori, Cathrine Moestue e Robert Cialdini e l’International Cultic Studies Association, proprietaria della rivista, ne autorizzano la traduzione e la pubblicazione su questo giornale.

Traduzione non professionale di Cristina Caparesi.

Cos’è che fa in modo che le persone lascino le loro vite confortevoli in Occidente e dicano di sì a dei reclutatori che li fanno viaggiare in Siria per sacrificare non solo i loro diritti democratici, ma anche i loro legami familiari e la loro vita per un causa non verificabile -una causa per la quale le scritture religiose sono contorte e il suicidio è riformulato come un onore? Chi nel pieno delle sue facoltà mentali direbbe di sì a tutto ciò?

leggi l’articolo: http://www.abusievessazioni.it/wp-content/uploads/2012/05/non-devi-essere-uno-stupido-per-essere-ingannato.pdf

—————————————————————————————————————————————————-

Focus

ORIGINI E PREVENZIONE DELL’ABUSO NEI GRUPPI RELIGIOSI

di Michael Langone

Il seguente articolo dal titolo originale Origins and Prevention of Abuse in Religious Groups, è stato pubblicato su ICSA TODAY,  vol. 7| n° 3| 2016. L’originale si trova qui: http://www.icsahome.com/articles/origins-and-prevention-of-abuse-doc  L’autore e l’International Cultic Studies Association, proprietaria della rivista, ne autorizzano la traduzione e la pubblicazione su questo giornale.

Traduzione non professionale di Cristina Caparesi.

Basato su un documento presentato al Parlamento Mondiale delle Religioni, il 17 Ottobre 2015 a Salt Lake City in Utah.

Sono giunto al contenuto di questo saggio attraverso il mio lavoro di ricerca e di clinica con le vittime di abuso di gruppi settari durante un periodo di 35 anni. Diverse persone definiscono la setta in modi diversi. Ho trovato più utile concentrarmi sulle dinamiche settarie nelle relazioni, piuttosto che sui gruppi. Possiamo caratterizzare una dinamica settaria come retta da una ideologia fervente e da un autoproclamato leader, spesso carismatico, che cerca di indurre gli altri non solo ad impegnarsi nelle numerose richieste provenienti dall’ideologia, ma anche di abbracciarla con tutto il cuore. Una dinamica autoritaria, come quella che si può trovare in una prigione, assicura la sottomissione, ma una dinamica settaria assicura la sottomissione e la fede. Possiamo vedere una dinamica settaria, quindi, come un caso particolare di dinamica autoritaria.

leggi l’articolo qui: http://www.abusievessazioni.it/wp-content/uploads/2012/05/origini-e-prevenzione-dellabuso-nei-gruppi-religiosi.pdf

—————————————————————————————————————————————————–

La parola al professionista

LA VALUTAZIONE DEL DISAGIO PSICHICO NEL CONTESTO LAVORATIVO

Di Cristina Caparesi

Introduzione

La nuova concezione del lavoro si basa sul concetto di benessere, individuale e collettivo. La psicologia del lavoro studia la persona e la formazione dei gruppi all’interno delle organizzazioni, il funzionamento dei team, la natura delle organizzazione e delle relazioni tra persone e gruppi.

Ha un doppio vantaggio: psicosociale legato alla persona e ai gruppi ed economico-organizzativo legato all’azienda, in un dialogo tra istanze personali e organizzative.

Dal punto di vista psicosociale gli obiettivi sono:

-           migliorare la vita lavorativa e la qualità di vita dei lavoratori;

-           migliorare l’autostima;

-           innalzare le competenze professionali;

-           adottare stili di vita sani.

Dal punto di vista economico gli obiettivi si concentrano su:

-           aumento della produttività;

-           riduzione delle assenze per malattie e infortuni (ROI, results of investment);

-           aumento della competitività dell’organizzazione;

-           miglioramento dell’immagine istituzionale.

LEGGI QUI:http://www.abusievessazioni.it/wp-content/uploads/2012/05/la-valutazione-del-disagio-psichico-nel-contesto-lavorativo.pdf

——————————————————————————————————————————————————

Stare bene

L’IMPATTO DELL’INFLUENZA DEI GRUPPI MANIPOLATIVI NEL CONTESTO FAMILIARE

Di Cristina Caparesi

L’influenza dei gruppi  manipolativi ha sempre un impatto importante sul contesto famigliare, sia se la famiglia è inserita nel gruppo, o se solo alcuni dei suoi membri lo sono. È un’influenza che si esplicita sulle relazioni coniugali/genitoriali attraverso l’ideologia, il sistema della leadership e il controllo. Infatti, quando la coppia si forma nel gruppo è quasi sempre soggetta all’ideologia e all’idiosincrasia del leader, e quando solo uno dei due aderisce, le continue richieste da parte del contesto rischiano di pesare sull’equilibrio dei coniugi e sull’educazione dei figli.

LEGGI QUI: http://www.abusievessazioni.it/wp-content/uploads/2012/05/L’impatto-dell’influenza-dei-gruppi-manipolativi-nel-contesto-famigliare.pdf

 

MANIPOLAZIONI E VESSAZIONI

RASSEGNA INTERNAZIONALE
DI CONTRIBUTI TEORICO-PRATICI

Natura: Giornale scientifico-professionale

Periodicità: Quadrimestrale

Direttore Responsabile: Avv. Sergio Sbarra
Direttore Scientifico: D.ssa Cristina Caparesi


Registrato al Tribunale di Udine al N. 7/2012 del 19/04/2012
1° numero: Maggio 2012